• Storie di libri

    La storia di Abelardo e San Bernardo

    Périgord è una località della Francia, situata nella regione dell’Aquitania. È famosa in tutto il mondo per le moltissime tracce rupestri e per le incisioni ritrovate in grotte che risalgono all’uomo di CroMagnon, un’antica forma “ascrivibile a popolazioni umane moderne” risalente al 30.000 a.C. Il prologo del libro La mappa del destino di Glenn Cooper è ambientato esattamente lì, nella nota regione francese. Il libro parte con due giovani turisti che s’imbattono in un’enorme caverna. Siamo nel 1899. I due ragazzi fanno una scoperta straordinaria. Ai limiti dell’incredibile. Coscienti della gravità di ciò che hanno smascherato, si recano nel vicino villaggio di Ruac per avvisare le autorità. Ma commettono un’imprudenza.…

  • Storie di libri

    La storia di Mary Shelley: quando è meglio essere uomini (forse)

    Una sera di maggio del 1816, l’amante di lord Byron, Claire, convince i suoi cugini a seguirla a Ginevra. L’obiettivo della giovane donna è trascorrere qualche giorno in compagnia dell’amato. Giunto nella splendida città, il gruppo è però costretto a rintanarsi in un albergo a causa del cattivo tempo. Così, in attesa che l’acqua smetta di cadere dal cielo, i ragazzi ammazzano il tempo raccontandosi a vicenda storie di fantasmi. Fin qui, è tutto normale: una serata passata in compagnia di amici a raccontare delle storie di paura. Chi non l’ha mai fatto? Ma, in questo caso, le cose cambiano. Perché Claire, non è una ragazza “normale”. Lei è Claire…

  • Storie di libri

    Il libro posto nella tomba

    La storia di Federigo Tozzi è quella di un autore sottovalutato. Uno scrittore scomodo, considerato “provinciale” dalla critica ma che, in realtà, è uno dei massimi esponenti della letteratura del ‘900. Tozzi ha siglato capolavori immortali come Con gli occhi chiusi e Il podere. E tante altre bellissime storie di vita vissuta, come, appunto, il romanzo Tre croci. Federigo nasce a Siena nel 1883, frequenta la scuola elementare in seminario e, in seguito, si sposta nel Collegio Arcivescovile di Provenzano. Da questo, viene allontanato per cattiva condotta nel 1895. Nello stesso anno, muore la madre, una donna giovane e gentile, ma affetta da epilessia. Crescendo, si appassiona molto alla politica.…

  • Storie di libri

    Navi a perdere: il veleno del mare

    A causa di uno squarcio, quella nave mercantile navigava alla deriva già da alcune ore. L’equipaggio – con un elicottero – era stato tratto in salvo dalla Guardia Costiera e dai Carabinieri, e condotto all’ospedale civile d’una città vicina. La nave, oscillando tra le onde, si era spostata da un paese all’altro. Affondava lentamente, continuando a barcollare come un ciondolo impazzito. Pian piano si avvicinò sempre di più alla spiaggia, attirando la curiosità degli abitanti del posto. Finché, dopo qualche ora, non si arenò del tutto su un piccolo litorale. Sembra l’incipit di un romanzo horror o di un racconto thriller, e se ci trovassimo in un libro, a questo…

  • Storie di libri

    Amputarsi un braccio per sopravvivere

    Aron è nato nel 1975. È un ingegnere meccanico, un appassionato di arrampicate e un amante della natura. Un giorno decide di fare un’escursione nel Blue John Canyon, nello Utah. Un posto meraviglioso, un canyon fatto di gole profonde, picchi alti e rocce solide. Un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura e dell’alpinismo. Parte da solo, senza dir nulla, sognando un weekend di libertà: corse in bici, spazi aperti e tuffi in acque blu. Ma mentre scala, succede qualcosa. Sceglie un appoggio instabile e scivola. Rimane bloccato con il braccio destro incastrato sotto un enorme masso. È bloccato. Non può muoversi. Tenta di liberarsi, ma invano. Cerca…

  • Storie di libri

    La Metamorfosi: un’autobiografia?

    Tutto accade così, per caso, senza una logica precisa.  Gregor si sveglia e scopre di essere diventato un orrendo e ripugnate insetto.  È questa la trama de La Metamorfosi di Kafka. Pubblicata nel 1915, è un’opera eccezionale, di puro sconvolgimento emotivo per il lettore. Le emozioni provate da Gregor Samsa sono narrate con freddezza e lucidità, senza giri di parole: parlano i fatti, le azioni e le decisioni prese dal protagonista e dagli altri personaggi. In La Metamorfosi tutto accade senza una razionalità. Semplicemente, succede. Il protagonista stesso non si stupisce della trasformazione, si preoccupa solo di non poter andare a lavoro e di doversi mostrare agli altri col suo…

  • Recensioni

    La leggenda del Re Eremita

    Niente è come appare. Questa è la costante che regola il romanzo di Cetta De Luca La leggenda del Re Eremita. Un libro che si legge in poche ore, ricco di personaggi ben costruiti e carico di immagini poco definite. Istantanee di una realtà che (ancora e purtroppo), ahimè, ci appartiene. Una tangibilità che si confonde con la menzogna e la scarsa cultura, vittima di retaggi sbagliati e credenze tramandate per paura. Ma procediamo per gradi… Narrativamente parlando, però, credo che, se da un lato tutto questo possa considerarsi una buona soluzione per la presentazione dei personaggi e di Sant’Eustachio Belvedere, dall’altro temo che possa creare confusione nel lettore. Per due…